Google Website Translator

mercoledì 18 gennaio 2012

A proposito della protezione del copyright, Io ho un sogno...





A proposito delle leggi di protezione del copyright di cui si parla tanto in questi giorni, io sogno una internet veloce, efficiente e aperta a tutti, che non sia una giungla dove tutto è lecito in nome della libertà propria, ma non in quella degli altri.
Una rete che possa diventare una grande occasione di divertimento e di LAVORO VERO per tutti. Dove le cose che ci piacciono (film, fumetti, giochi, immagini, storie) costino POCO, ma COSTINO e vengano PAGATE in modo che chi le fa possa averne il giusto guadagno.
Una rete dove i pagamenti siano facili e magari direttamente gestiti dallo Stato (perchè non direttamente dall'Agenzia delle Entrate? Le persone oneste non hanno niente da nascondere) e non siano come adesso solo sfruttamento di banche e compagnie private.
Immaginiamo un autore che crea un fumetto. Lo fa con il proprio lavoro e lo vende sulla rete  a 10 centesimi. Chi non non può spendere 10 centesimi per una cosa che gli piace? Con un solo euro potrebbe comprarsi dieci cose come quella e quindi con un euro al giorno sarebbe contento di comprarsi dieci cose che gli piacciono. Sfido chiunque a desiderarne più di dieci al giorno!
Al tempo stesso se quelli come lui fossero 1000 al giorno, l'autore potrebbe guadagnare 100 euro al giorno. Una pacchia meravigliosa che lo spingerebbe a creare di più, ancora di più e ancora di più. Anche lui sarebbe felice. E avremmo tutti a disposizione cose sempre più meravigliose.
Inoltre, di quei 100 euro, potrebbe spenderne 1 per comprarsi 10 cose che gli piacciono da altri 10 autori. Anche loro sarebbero contenti. Un circolo virtuoso inarrestabile.
Ovviamente la banca, o paypal, o chi per lei, non dovrebbe pretendere 35 centesimi per la transazione.
35 centesimi per una semplice scrittura contabile su un supporto digitale? Sarebbe assurdo!
Se fosse lo Stato a curare tali transazioni e si accontentasse di 1 centesimo al giorno ( per diciamo 100 milioni di transazioni al giorno) sarebbero comunque entrate per 1 milione al giorno, oltre alle tasse prelevate all'autore.
Anche lo Stato sarebbe felice.
Tutti saremmo felici.
E' proprio così difficile?
Pensateci, quando scaricate gratis un lavoro di altri. Pensate se quel lavoro fosse il vostro che se ne va in fumo... e pensate che ci distinguiamo dagli animali proprio perchè, con il nostro cervello, riusciamo a pensare cose che ci fanno vivere meglio. Forse è arrivato il momento anche per noi di accenderlo e di usarlo, una volta tanto.

Nessun commento:

Posta un commento